Prison Smart Italia

Prison SMART IN BREVE

  • Nasce per ridurre la violenza e la dipendenza dalle droghe negli ambienti carcerari e nella società in genere.

  • Coinvolge gli operatori del mondo penitenziario e giudiziario che non possono non risentire delle caratteristiche del loro ambiente di lavoro, con conseguenze sul piano fisico ed emozionale.

  • Il progetto interviene sul sistema carcerario in modo globale ma differenziato.

  • Nei seminari vengono forniti strumenti pratici che determinano cambiamenti rilevabili già dalla prima sessione.

  • Le tecniche acquisite durante il seminario contribuiscono efficacemente a contrastare le patologie di natura psicosomatica dei soggetti coinvolti.

  • Il progetto richiede alla struttura un investimento minimo in termini di spazi, supporto organizzativo e risorse finanziarie.

OBIETTIVI E DURATA

PERCORSO CON I DETENUTI

I partecipanti imparano a gestire e ridurre lo stress nel loro quotidiano; acquisiscono delle tecniche che permettono di aumentare il livello di energia, la calma, la lucidità mentale e l’autocontrollo. Ne consegue: la capacità di percepire e leggere la realtà diversamente, la consapevolezza di nuove modalità di azione e reazione alle situazioni, soprattutto quelle conflittuali e potenzialmente stressanti.

Gli amministratori degli istituti dei detenzione riscontrano nei detenuti che hanno partecipato al programma:

  • un miglioramento della relazione con il personale carcerario, che si manifesta, per esempio, in una diminuita tendenza a reagire con violenza nei confronti dello staff;

  • un miglioramento della cooperazione tra i  detenuti nello svolgimento delle attività proposte.

Il percorso ha una durata di 8 sessione da 2 ore ciascuna, in 8 giorni consecutivi, a cui seguono periodici incontri di approfondimento e mantenimento.

PERCORSO CON LA POLIZIA PENITENZIARIA E CON LO OPERATORI

  • Equilibrio tra coinvolgimento emotivo, obiettività e distacco professionale

  • Aumento della capacità di lettura della situazione critica e di rischio e tempestiva elaborazione di una strategia di risposta  situazioni critiche.

  • Capacità di gestione dello stress legato alle prestazioni richieste nell’ambiente di lavoro.

  • Equilibrio tra presenza passiva e protagonismo narcisistico nel lavoro di équipe.

  • Capacità di circoscrivere nell’ambito spazio-temporale del lavoro le problematiche e le dinamiche emozionali ad esso legate, liberando dalle medesime le relazioni esterne e il tempo libero.

STRUMENTI

RESPIRO     

  • Ossigenazione e rivitalizzazione a livello della singola cellula e dell’intero organismo.
  • Ritmo, allineamento e armonizzazione dei bioritmi.
  • Detossificazione, rilascio di tossine e stress.
  • Consapevolezza della valenza del respiro come strumento per la gestione delle emozioni e dello stress.

 MOVIMENTO       

  • Il corpo come ambito di conoscenza e azione sui propri processi emozionali.
  • Operatività, consapevolezza corporea.

 

Prison SMART IN ITALIA E NEL MONDO

La Fondazione Art of Living (AOL) e International Association of Human Values (IAHV) sono ONG Organizzazioni Non Governative Internazionali  con  Status di Consultazione Speciale presso l'ECOSOC (Consiglio Economico Sociale) dell'ONU, all'interno del quale sono rappresentate da delegati permanenti: nelle sedi di New York da Poonam Tandon, Nalini Mehta e Yumna Omar e nelle sedi di Ginevra e Vienna da Werner Peter Luedemann e Kamlesh Patel. Le due organizzazioni sono presenti in oltre 150 Paesi.

Entrambe le organizzazioni sono laiche e apolitiche e promuovono la preservazione delle tradizioni culturali e religiose dei popoli, stimolando alla conoscenza della diversità vissuta come ricchezza e non come minaccia alla propria cultura.

IAHV onlus è stata fondata da H. H. Dalai Lama e da H. H. Sri Sri Ravi Shankar, nominato tra i primi 10 favoriti al Nobel per la Pace dal 2005.

Lo scopo delle due organizzazione è di contribuire allo sviluppo  dell’umanità ispirando ed accompagnando ogni individuo a manifestare completamente il proprio potenziale di essere umano e ad esprimere i valori umani universali in ogni dimensione e ambito di vita. La Fondazione Art of Living è focalizzata sull'area educativo/formativa attraverso perCorsi rivolti a gruppi e a singoli, che si avvalgono del Metodo Art of Living: il cuore del Metodo è il Sudarshan Kriya® Yoga, una tecnica di respirazione e meditazione semplice ed efficace, i cui benefici sono documentati da un numero crescente di studi scientifici pubblicati su riviste di livello internazionale. (www.aolreserach.org) IAHV onlus è focalizzata su progetti umanitari attivi in Europa e nel mondo. I perCorsi di formazione promossi da Art of Living sostengono finanziariamente i progetti umanitari di IAHV onlus.

Nell’arco degli anni, IAHV onlus si è dedicata a molti progetti internazionali mirati allo sviluppo e al potenziamento dell’individuo e alla crescita della società. Una tra essi è il Progetto Prison SMART, rivolto al sistema carcerario in toto: sperimentato da numerose carceri in Europa e nel mondo, è coordinato in Italia da Giorgio Minneci.

Il Progetto attivato in Italia nel 2003 all'interno della Casa Circondariale di Melfi e di Potenza. Dal 2004 il Progetto è stato presente anche nel carcere di San Vittore di Milano, in collaborazione con il Ser.T. dell'ASL di Milano, sotto la supervisione del Dr. Dario Foà, direttore del Servizio Area Penale e Carceri ASL città di Milano. Inoltre nel 2006 anche il reparto femminile di Opera inizia il percorso con il Prison SMART. Dal 2007 il Progetto Prison SMART inizia una collaborazione stabile all'interno della Casa di Reclusione Bollate-Milano con l'equipe multidisciplinare del Prof. Paolo Giulini, criminologo clinico, responsabile dell'Unità di Trattamento Intensificato autori di reati sessuali, docente presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore e presidente del CIPM, Centro Italiano per la Promozione della Mediazione: il progetto è rivolto in particolare ai sex-offenders e agli operatori psichiatrici del carcere. Prison SMART diventa, quindi, ufficialmente parte integrante della terapia riabilitativa dello staff medico dell'Unità di Trattamento.

I progetti umanitari e i progetti educativo/formativi realizzati dalle due organizzazione hanno coinvolto dal 1996 ad oggi più di 20 milioni di persone in tutto il mondo, dando particolare rilievo ai giovani. Gli insegnanti Art of Living seguono il percorso di formazione personale e professionale presso l'Art of Living Akademy (Europe&India). Agli insegnanti Art of Living accreditati si affiancano assistenti selezionati tra gli studenti dell'Art of Living Akademy. Tutti gli assistenti e la maggior parte degli insegnanti mettono a disposizione la loro professionalità e il loro tempo a titolo di volontariato.

Prison SMART Program Manager

Dott.Giorgio Minneci 347.9721679 giorgio.minneci@artofliving.it